Lievitati

La pizza “perfetta”

La pizza è una di quelle cose che più mi ricorda nonna: non si lasciava sfuggire occasione per prepararmela!!
Vi ho già detto qui come proprio lei mi abbia trasmesso l’amore per la cucina, insegnandomi le tecniche basilari per cominciare a “sporcarmi le mani”.
Per questo motivo una della cose che mi è sempre piaciuta fare insieme alle torte, era proprio la pizza!!
Da quando mi sono sposata poi ho avuto la possibilità di provare e riprovare l’impasto, i condimenti, la lievitazione , la cottura, fino a quando non ho raggiunto quella che, per noi, è la pizza perfetta!!

La pizza a noi piace così: alta e soffice, con il sugo del pomodoro che si scioglie in bocca, la mozzarella filante, l’olio e l’origano si…proprio l’origano.
Ed ora condivido con voi tutti quegli accorgimenti che osservo – più o meno noti – per ottenere una pizza soffice e gustosa a partire dall’impasto, per poi procedere con la lievitazione, con i condimenti e, infine, con la cottura!!
Provatela e mi direte….
Questa settimana…tutti pizza!!


Ingredienti per due pizze in teglia rotonda:
  • 400 gr farina semola (per me la farina siciliana Russello)
  • 100 gr farina manitoba
  • 290 ml acqua
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco o 1 bustina di lievito di birra in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • 400 gr polpa di pomodoro
  • salsa pronta (per me salsa di ciliegino)
  • 200 gr mozzarella per pizza (quelle compatte che non perdono liquido in cottura) o una mozzarella da 200 gr molto molto strizzata o provola
  • basilico, origano, olio

 Preparazione dell’impasto
  • Primo fondamentale accorgimento per far lievitare perfettamente l’impasto: sciogliete il lievito in 50 ml di acqua tiepida presa dal totale (importantissimo: non deve essere calda, mettete un polpastrello per sentirne il calore, non dovrete scottarvi ma sentire l’acqua tiepida) ed aggiungete il cucchiaino di zucchero . Lasciate qualche minuto e vedrete formare della schiuma: benissimo! Questo significa che il vostro impasto lieviterà perfettamente, fidatevi!! Unite il composto ottenuto al resto degli ingredienti .
Procedete a fare il normale impasto per la pizza o con la impastatrice o con le mani amalgamando le farine con i liquidi, il composto di lievito ed il sale e lavorandolo bene per circa 10 minuti.
  • Secondo accorgimento: mettete a lievitare l’impasto all’interno di un contenitore coperto dentro il forno spento con la luce accesa per circa un’ora fino al suo raddoppio.
  • Terzo accorgimento: uscite l’impasto lievitato dal forno, dividetelo in due parti e stendete ciascuna di queste sulle due teglie unte di olio aiutandovi con un poco di farina. Rimettete a lievitare le due pizze, sempre nel forno spento con luce accesa, per un’altra ora.
 Preparazione della pizza
Nel frattempo mescolate la polpa con la salsa e condite a piacere con olio, sale e origano e tagliuzzate la mozzarella .
Trascorsa l’altra ora di lievitazione, prendete le vostre pizze e conditele con la salsa (lasciandone un poco da parte) ed infornate alla temperatura di 250° modalità statica  per circa 20 minuti nel ripiano intermedio (a metà cottura se vi accorgete che la pizza è poco cotta sotto, trasferitela nel ripiano più basso) .
Sfornatela, conditela con la mozzarella, un altro poco di salsa, l’olio, l’origano , il basilico ed infornate per qualche altro minuto fino a quando la mozzarella non si sarà sciolta.
Servite caldissima….e buon appetito!!!
Buona settimana e a domani….
….con un’idea sfiziosa per creare delle “pizzette” alternative!
Serena

Se provate le mie ricette sarà un onore per me per cui mandatemi la foto via e-mail oppure, se pubblicate la foto su Instagram o su Facebook, usate l’hashtag #petitpatisserieblog o inviatemele tramite Direct (se avete un profilo privato su Instagram) così le potrò vedere condividere sui social ed inserire nel blog alla pagina Vos Plats!

Con questa ricetta partecipo al contest I lievitati organizzato da Alice di La cucina di Esme per festeggiare i suoi 4 anni di blog.

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.