Dolci

Cake mele e zucca

È autunno, è tempo di mele , di zucche, di castagne, di cioccolata calda, di tè assaporato davanti ai primi camini accesi.

E’ poesia, la nostra poesia d’autunno .

Chi mi segue su Instagram sa che faccio riferimento al contest che ho organizzato insieme a Sara e che vi aspetto con le vostre foto che profumano di mele e che parlano di autunno, di poesia, di magia, perchè , alla fine, è questo quello che vogliamo creare: un’atmosfera magica e di attesa che precede i preparativi in vista del Natale.

Ma la ricorrenza che più si sta avvicinando in questi giorni è Halloween.
Non è una “festa” che sento particolarmente, ma è fuori di dubbio che, anche questo momento, è carico di attese e, per quello che qui ci interessa, di ricette legate alla zucca.

Quella di oggi è una di queste che, con l’aggiunta delle mele, unisce tale ricorrenza al nostro contest #melapoesiadautunno .

L’accostamento delle mele con la zucca è strepitoso e in questa ricetta dà vita ad un dolce da colazione e merenda perfetto da assaporare insieme ad una tazza fumante di latte o tè.

E’ una torta buona e golosa, non particolarmente dolce, umida perchè piena di mele e zucca e molto nutriente, specie per i bambini, perchè ricca di frutta e verdura.
Volete provare a farla con me?

Ingredienti
per uno stampo da plumcake di 26X10 cm:

 

  • 150 gr polpa di zucca tagliata a tocchetti
  • 2 mele
  • 150 gr farina
  • 100 gr zucchero
  • 3 uova
  • 1 bustina lievito
  • 15 ml circa di latte (pochi cucchiai)

Gettate nell’acqua bollente per circa 10 minuti la zucca; poi scolatela per bene e frullatela.
Montate le uova con lo zucchero per qualche minuto fino ad ottenere un composto spumoso.
Unite la farina setacciata con il lievito .
Versate il latte per ottenere un composto più fluido.
Aggiungete la polpa di zucca e le mele (pelate e ridotte a cubetti).
Versate l’impasto in uno stampo per plumcake imburrato ed infarinato ed infornate a 180° per circa 30 minuti,  fate sempre la prova stecchino che deve uscire asciutto.
Da assaporare tiepido o freddo, è sempre buonissimo.

 

 

La ricetta è tratta, con qualche piccolo adattamento, dal libro “Cake” di Cucina Moderna.

Vi auguro un dolcissimo
inizio di settimana,
Serena

Se provate le mie ricette sarà un onore per me per cui mandatemi la foto via e-mail oppure, se pubblicate la foto su Instagram o su Facebook, usate l’hashtag #petitpatisserieblog o inviatemele tramite Direct (se avete un profilo privato su Instagram) così le potrò vedere, condividere  sui social ed inserire nel blog alla pagina Vos Plats!

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.