Lievitati

Chiocciole con uvetta e cannella [millefoglie palermitane]

Le Millefoglie Palermitane sono un dolce lievitato tipico della tradizione siciliana, della zona di Palermo in particolare. La versione classica prevede il solo utilizzo dell’uva sultanina, ma io ho arricchito la farcia con un poco di burro fuso, zucchero di canna e cannella. Se lo desiderate potete aggiungere crema pasticcera o sostituire l’uvetta con le gocce di cioccolato.

PhotoGrid_1446910076929
Sono il dolce per la colazione preferito dal mio papà e, contrariamente a quello che si può pensare, sono realizzate con pasta brioche.

PhotoGrid_1446910005859
Io ho seguito la ricetta di Attilio Guarraci quanto agli ingredienti, modificando un poco il procedimento (per renderlo più semplice) e la farcia. Non ho poi dato loro la caratteristica forma a croce, cuocendole da sole, senza sovrapporle, perchè al mio papà piacevano di più fatte in questo modo.
Rispetto alla ricetta del pan brioche dolce senza impasto , quella di oggi risulta più leggera, non solo perchè ho sostituito parte del latte con quello di riso, ma soprattutto per l’assenza di uova nell’impasto.

PhotoGrid_1446909946587PhotoGrid_1446909903222

Avete notato la nuova veste del blog?

Ebbene, con questa ricetta della mia amata terra e con queste foto allegre e colorate, piene di gioia come lo sono io, inauguro una nuova stagione del mio blog. Quella in cui entro a far parte di un portale, il cui solo nome mi riempie di orgoglio: Ifood.

Qui ho conosciuto –  e sto conoscendo – persone meravigliose che fanno dell’unione la loro forza.

Non aggiungo altro…e vi lascio la ricetta…in un nuovo formato, pronto per essere stampato e conservato nel proprio ricettario personale, comodo no? 😉

INGREDIENTI

250 gr farina 00
250 gr farina manitoba
50 gr burro o strutto
60 gr zucchero
250 ml latte non freddo (per me metà – 125 ml – latte di riso)
60 ml acqua tiepida
mezzo cubetto di lievito di birra fresco (circa 12 gr) o poco meno di mezza bustina di lievito in polvere (circa 2 cucchiaini rasi)
1 cucchiaino raso di sale
1/2 cucchiaio di olio
Per la farcitura
40 gr burro
50 gr uvetta sultanina
3 cucchiai di zucchero di canna
cannella
Per la finitura
zucchero semolato
acqua o latte
confettura

PREPARAZIONE

Per preparare l’impasto sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero e lasciate riposare qualche minuto.
In una ciotola mettete le farine, lo zucchero, poi unite il composto di lievito , il latte, il sale , l’olio , il burro ed amalgamate. Impastate per qualche minuto e riponete a lievitare in un luogo tiepido (forno spento con luce acceso) per circa un’ora o due.
Nel frattempo mettete l’uvetta sultanina ad ammollare in acqua tiepida e fondete il burro.
Dopo la prima lievitazione stendete l’impasto formando un rettangolo e, lasciando circa 2 cm da tutti i bordi, spennellate il burro fuso, cospargete di uvetta , di zucchero e cannella a piacere.
Arrotolate dal lato lungo, e tagliate il salsicciotto ottenuto a fette di circa 3 cm.
Rimettete a lievitare in luogo tiepido per un’altra ora, fino a quando le chiocciole raddoppieranno il loro volume.
Infornate a 180° per circa 10 minuti.
Spennellate con acqua o latte e cospargete di zucchero semolato. In alternativa potete spennellare la superficie con la confettura che preferite.

Note.Con questo quantitativo verranno circa 20 chiocciole di medie dimensioni.
Nella farcia potete mettere anche uva sultanina e crema pasticcera o sostituire l’uvetta con gocce di cioccolato.

 

PhotoGrid_1446909791662

PhotoGrid_1446910134481

La felicità è dentro di noi,

Serena

 Se provate le mie ricette sarà un onore per me per cui mandatemi la foto via e-mail oppure, se pubblicate la foto su Instagram o su Facebook, usate l’hashtag #petitpatisserieblog o inviatemele tramite Direct (se avete un profilo privato su Instagram) così le potrò vedere, condividere  sui social ed inserire nel blog alla pagina Vos Plats!

13 commenti

    • petitpatisserieblog

      Grazie mille!!
      Il profumo dei dolci che cuociono in forno è una delle ragioni per cui adoro cucinare!! :-))
      Un abbraccio grande e grazie per i tuoi auguri!!
      Serena

  • Erika Pinkekys

    Che belle, quando ero piccola mi piacevano un sacco, mi piacerebbe farle, se avessi solo un po’ più di tempo ^_^
    Complimenti per essere entrata a far parte di IFood, lo seguo da un po’ e mi piace!
    Brava! Brava!
    Baci

  • Gilda

    Ciao cara,il tuo nuovo look lo trovo davvero molto carino
    Pulito e fine allo stesso tempo… Credo che queste brioche siano davvero
    Molto golose e succulenti,personalmente non amo l’uvetta…ma come ho letto si può sostituire
    Con gocce di cioccolata che preferisco sicura,ente ??? peccato non sia molto brava come te in cucina.
    Un abbraccio.
    Gilda

    • petitpatisserieblog

      Vedrai che se segui le mie indicazioni le fai buonissime!! 😉
      Sono molto felice che ti sia piaciuto il blog, credimi <3
      Grazie di cuore e un abbraccio anche a te
      Serena

    • petitpatisserieblog

      Grazie!! Si, subito dopo aver dato la forma. Poi aspetta che si scongelino a temperatura ambiente, fai fare la seconda lievitazione e inforna!
      Fammi sapere!
      Rimane fermo che li puoi congelare anche dopo cotti, una volta che si saranno completamente raffreddati 😉
      Buon pomeriggio
      Serena

  • Cristina

    Ciao! innanzitutto complimenti per il tuo blog
    ti volevo chiedere: posso usare l’impasto allo yogurt anche per queste girelline?
    ho il colesterolo alto e cerco di ridurre i grassi…
    altra cosa: se metto i lamponi al posto dell’uvetta?
    grazie ciao

    • petitpatisserieblog

      Ciao Cristina! E grazie!! 🙂
      Si certo puoi tranquillamente sostituire l’impasto.Quanto ai lamponi puoi metterli ma devi tagliarli a pezzetti piccoli.Fammi sapere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.