Dolci,  Frolle&crostate,  Ricette estive,  Ricette senza glutine

Crostata con le fragole { e con frolla glutenfree }

Dopo i Burger di zucchine  questa è un’altra ricetta che, sono sicura , vi accompagnerà per tutta l’estate e la primavera.
Si tratta infatti di un dolce molto facile e, soprattutto, fresco che si conserva in frigo e che ha tutto il sapore delle giornate calde trascorse all’aria aperta, dei pranzi in giardino, delle cose fatte in casa e con amore.
Potrete cambiare la frutta preparando un dolce sempre diverso: lamponi, frutti di bosco, uva oppure frutta mista, insomma libero sfogo alla fantasia!
Io l’ho decorata con le fragole, messe in un modo che trovo piuttosto carino ed originale, oltre che molto veloce: vi basterà tagliare solo il picciolo e affondarle nella crema!

crostata fragole4

Per la frolla mi sono ispirata a quella della mia amica Sara di In cucina con Giada e Sara che mi piaceva molto per l’uso della farina di mandorle, ma che ho modificato un poco sia negli ingredienti che nelle quantità avendo diminuito sia lo zucchero che il burro e, soprattutto, avendola resa glutenfree sostituendo la farina “00” con quella di riso.
Sapete ormai che , quando posso, evito le farine raffinate affidandomi a farine alternative più sane e certamente non meno buone,anzi!
La frolla è un poco più delicata ma molto gustosa e niente paura, non pensate che “crolli” facilmente…..tutt’altro!! Dopo il riposo in frigo è compatta e perfettamente amalgamata con la crema. Spesso mi capita con la cottura in bianco della frolla che poi il ripieno sia quasi separato dalla base ma non qui!!?
Nulla ovviamente vi impedirà di fare questa crostata con la normale frolla (vedi qui ) o con quella al Kamut,qui , buonissima!!
La crema di ricotta e yogurt si aggiunge dopo aver cotto la base. E’ fresca e non necessita di cottura: la ricetta l’ho presa dal libro “Di farina in farina” di Marianna Franchi modificandola un poco negli ingredienti….squisita!! Anche per chi non è amante della ricotta!!

E allora, pronti per stupire con un’altra ricetta golosa??

crostata fragole3INGREDIENTI

dosi per una tortiera di circa 23-24 cm

per la frolla*
140 gr farina di riso
60 gr farina di mandorle (o mandorle tritate molto finemente)
60 gr zucchero a velo (o zucchero semolato che passerete nel mixer fino a ridurlo a farina)
80 gr burro
1 uovo
scorza di 1 limone bio
pizzico di sale
per la crema
250 gr ricotta
125 gr yogurt alla fragola (o alla vaniglia)
1 bustina di vanillina (io non l’ho messa)
2 cucchiai di zucchero
500 gr fragole

PREPARAZIONE

Preparate la frolla mettendo nel mixer gli ingredienti (o impastandoli a mano) fino ad ottenere un composto morbido ma compatto che farete riposare in frigo per almeno mezz’ora.
Trascorso il tempo, stendetelo aiutandovi anche con un poco di farina su un foglio di carta forno ed adagiatelo sulla teglia imburrata ed infarinata.
Punzecchiate il fondo con una forchetta e cuocete in bianco la crostata (mettendovi sopra un foglio di carta forno con pesi in ceramica o, in alternativa, legumi secchi) nel forno caldo a 170° per circa 20 minuti: togliete la carta forno e i legumi e , se il fondo è ancora un poco bianco , fate cuocere per qualche altro minuto fino a doratura. Se si formeranno delle crepe nella base della frolla non preoccupatevi, questa frolla è un pò delicata ma quando la taglierete per servirla sarà perfetta anche perchè, dopo la preparazione, necessita di un poco di riposo in frigo prima di essere servita: questo servirà anche per amalgamare bene la crema con la base.
Mentre la frolla intiepidisce preparate la farcia. Mettete nel mixer gli ingredienti per fare la crema ed azionate le lame fino ad ottenere una crema liscia con la quale ricoprirete la vostra crostata. Guarnite con fragole, frutti di bosco o altra frutta a piacere.
Fate riposare un poco in frigo prima di servire.

Note.*Potete preparare la frolla anche con la farina 00 (cercate nel mio ricettario alla voce “Impasti base” la “FROLLA” . Si aprira’ la “Crostata di ricotta siciliana” : dimezzate gli ingredienti) o con la farina di kamut (cercate sempre tra gli “Impasti base” la “FROLLA CON FARINA DI KAMUT”).

crostata fragole1

crostata fragole5

Vi auguro di rifare spesso questa torta affinché, ogni volta che affonderete una fragola nella crema vi ricordiate che, allo stesso modo, dovete affondare la vostra vita nei sorrisi, perché ogni giorno potrebbe essere sempre peggiore di quello che è e noi dobbiamo sorridere…ora, sempre.

Goloso e gioioso weekend,

Serena

Se provate la ricetta e condividete la foto su Instagram usate il mio tag #petitpatisserieblog .

Ne approfitto per ringraziarvi per tutte le foto che mi mandate, siete davvero tantissime e dolcissime❤️

11 commenti

  • ricettevegolose

    Wow Serena, questa crostata è un vero sogno! Anche io prediligo l’uso di ingredienti più salutari e meno raffinati possibile, quindi apprezzo moltissimo queste ricette alternative! E che dire della crema, freschissima, leggera e pronta in un lampo! Un dolce da preparare assolutamente per rinfrescarci nei prossimi mesi, che speriamo siano caldi con tanto sole 🙂 Un abbraccio cara, a presto :*

    • petitpatisserieblog

      Da quello che ho sentito caldissimi e non so se esserne troppo contenta ? Comunque grazie ? i tuoi complimenti mi fanno sempre tanto piacere visto che amo moltissimo il tuo stile!
      Buona serata è un bacio
      Serena

  • Fabiola

    Bellissima crostata, fresca e leggera. Poi l’abbinamento ricotta e fragole è perfetto. Buona domenica e un bacio
    Fabiola di rossopomodoro

  • Lori

    Ciao Serena, crostata bellissima! Brava! Quel contrasto tra il rosso delle fragole e il bianco della crema è semplicemente magnifico. Posso chiederti di quanto devo aumentare le tue dosi per uno stampo 28-30 cm? Grazie, ciao Lori

    • petitpatisserieblog

      Ciao! Grazie mille!
      Ti consiglio di fare sempre le proporzioni
      Esempio per la farina: quantitativo farina della mia ricetta x 28 : 23 = quanta farina devi mettere, e così via per tutti gli ingredienti, io faccio sempre in questo modo?

  • Lori

    Ciao Serena, a scuola eri brava in matematica, vero? Le schiappe come invece preferiscono mezza dose in più, dose doppia eccetera 😀 Grazie 1000, Serena, farò gli esercizi! 😉 Buona giornata, Lori

    • petitpatisserieblog

      ???mi hai fatto morire!! Hai perfettamente ragione, ma sai cosa? Quel metodo lì (che un tempo usavo anche io) a volte mi ha fatto combinare disastri, specie quando nelle ricette è previsto il lievito. Per questo ormai cerco di essere precisa anche con voi così fate le cose per bene?
      Qui essendo una crostata possiamo anche fare un’eccezione dai ? Aumenta di un terzo, oppure del doppio ma ti rimarrà sia crema che frolla ( e puoi farci delle piccole crostatine) ?
      Spero così di aver semplificato ?Buona giornata
      Serena

  • Conny

    ma ancora wow..adoro le tue ricette.secondo te se la facessi con ananas sciroppata?purtroppo non posso mangiare troppe fragole ??

    • petitpatisserieblog

      Ciao,e grazie! Puoi provare con i frutti di bosco o con qualsiasi altra frutta.L’ananas sciroppata però non vorrei che rilasciasse troppi liquidi?
      Buona serata
      Serena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.